Atlas Losing Grip

Atlas Losing Grip

23/06/2011

In occasione dell'uscita del loro ultimo successo "State of the Unrest" abbiamo intervistato la band Svedese capitanata da Rodrigo Alfaro ex- Satanic Surfers, parliamo degli Atlas Losing Grip

Ciao ragazzi, come va?

Hey! Noi stiamo bene grazie. Siamo nel furgone su strada per suonare al West Coast Riot Festival in Svezia.

Recetemente avete pubblicato il vostro ultimo lavoro "State of Unrest". Questo album ha soddisfatto le vostre aspettative?

Sicuramente. Siamo veramente felici dell'uscita dell'album e delle reazioni avute dai fan e critici musicali è stato sorprendente anche per le tante recensioni positive.
La gente sembra che ami tanto questo album, e posso sentire nel mio cuore che abbiamo fatto la giusta cosa, aver lavorato come asini.

Quale è il significato del titolo " State of Unrest" ?

Noi lasciamo libera interpretazione.

Come è lavorare con Bill Stevenson e gli altri ragazzi della Blasting Room? E' la prima volta che lavorate con loro?

E' la prima volta che lavoriamo con la Blasting Room e tutte le comunicazioni sono state fatte via e-mail. Penso che Jason Livermore abbia fatto un bel lavoro, loro sono davvero professionali e conoscono questo tipo di musica. Speriamo di riuscire ad andarci di persona la prossima volta, perchè aspettare seduti le e-mail è un pò frustrante.

La Svezia è stata sempre una florida nazione per l'hardcore melodico è il pop-punk. Ci sono stati cambiamenti nel tempo?

Penso che la Svezia sia passata da una bella scena punk-rock dagli anni 90 fino al 2000 per poi morire intorno al 2005. Ma ora sta ritornando lo spirito più forte che mai.
Però è ancora una merda suonare in svezia, per questo noi non ci suoniamo quasi mai, ci sono troppe leggi,limiti di età per l'alcool, cose troppo controproducenti per la nostra scena.

Quali sono i principali argomenti che trattate nei vostri testi?  Credete che oggi ci sia una spece di tendenza ad avitare argomenti politici nei testi punk hardcore?

State of Unrest si è rilevato essere un bel disco per un sacco di ragioni, cerchiamo di incorporare nei testi tematiche socio-politiche. Con questi tempi oscuri non penso sia una tendenza ma è necessario cantare canzoni sul mondo in cui viviamo e su come ci maltrattiamo a vicenda.

Una domanda personale, economicamente parlando, riuscite a vivere di musica o avete un lavoro?

Domanda divertente. Io devo dire di no. Qualcuno di noi lavora o studia. Però io lavoro come ingegnere del suono e produttore così penso di poter dire di vivere dalla musica. E' un lavora creativo e divertente. Spero che presto riusciamo a fare più soldi con i tour in modo che possiamo concentrarci ancora di più sulla musica e non doversi preoccupare dell'affito da pagare senza essere sbattuto fuori di casa al nostro rientro.

Ho sentito che avete un tour europeo con i Millencolin, cosa ne pensate?

Si. Saremo in tour con loro per due settimane a settembre. Noi siamo veramente entusiasti di questo. Quando siamo stati in tour ad Aprile abbiamo fatto 2 shows con loro e sono stati entrambi fantastici. E' fantastico che vogliono che andiamo con loro, possiamo dimostrare al mondo che la svezia è la nazione punk-rock numero 1!!

Quale è la vostra nazione europea preferita?

Mi piacciono tante nazioni. Difficile sceglierne una.
Mi piace tanto la Germania per la loro cultura, mi piacciono anche la Svizzera e l'Austria per le alpi, la Slovenia per il verde, l'Italia per il formaggio e il vino, la Grecia per il tempo e mi piace pagare i pedaggi in Francia.

Quali sono i vostri progetti futuri?

Fare più tour possibili. Il festival dove stiamo andando ora è uno dei pochi festival dove saremo in questa estate. In agosto suoneremo con i Face to Face in Germania e suoneremo in un altro festival svedese con NOFX e No Use For a Name. E' bello respirare dopo la registrazione e la pubblicazione di State of Unrest. E' stato un inverno/primavera infernale.
Vogliamo registrare qualche canzone questa estate, forse fare qualche nuova versione acustica  di qualche song di State of Unrest, giusto per tanerci in allenamento.
Saremo in tour coni Millencolin a settembre e annunceremo presto altri shows per Ottobre e Novembre, magari in nuove nazioni. Nel tour con i Millencolin saremo in Spagna dove non abbiamo mai suonato. Sarà figo!
Mettete mi piace sul nostro facebook e tenete docchio alle date e a cosa sta succedendo.

Ciao, Gustav

Intervista a cura di Nicola

Cerca nel sito

Cómo crear una página web Webnode